DISCUTIAMONE: Next Gen in arrivo?

play5

Nell’ultima settimana, per la prima volta dal 2013, c’è stato un costante susseguirsi di rumors e supposte anticipazioni riguardo le future console di nuova generazione di Sony e Microsoft, che erediteranno ciò che nel bene e nel male hanno costruito PlayStation 4 e Xbox One. Nulla di ufficiale, è d’obbligo specificarlo, ma se fin troppi insider hanno iniziato a parlarne, qualcosa di vero vuol dire che c’è.

L’ipotetica finestra di lancio, almeno seguendo la gran maggioranza delle voci, dovrebbe inserirsi tra il 2019 ed il 2020; quasi certamente in autunno/inverno, come d’abitudine per sfruttare poi anche Black Friday e feste natalizie. Quindi ancora pressappoco due anni di pieno supporto all’attuale generazione (sulla quale si spera di vedere uscire presto Death Stranding, ndr), per poi confluire tutti verso macchine più prestanti e moderne.

A proposito di ciò, vi sono numerose voci a riguardo. In molti non si aspettano nulla di rivoluzionario dalle nuove console, poiché per fare un vero “sbalzo” dovrebbero utilizzare della componentistica troppo costosa per il mercato di massa. Effettivamente con queste premesse sembrerebbe preannunciarsi un’ottava generazione-bis, con quindi hardware non estremamente all’avanguardia già dall’uscita, ma con effettivamente costi più contenuti (chi si ricorda quanto costava PlayStation 3 al suo debutto?); lasciando così modo ai due giganti del settore di proporre poi anche altre versioni ammodernate giusto qualche anno più tardi, come successo con Pro e S/X.

Cosa sarebbe meglio per noi giocatori, avere delle console tecnologicamente sbalorditive ma per pochi oppure aver subito qualcosa di più appetibile per il nostro portafogli, ma castrante per sviluppatori e creativi in termini di hardware? Qui sta un primo quesito che voglio porvi.

nextgen

Secondo, con PlayStation Pro e Xbox One X uscite rispettivamente da un anno e mezzo e sei mesi, quindi fresche fresche; è corretto verso i propri clienti andare a pensionarle dopo così poco tempo? Prendiamo la più recente, ovvero la nuova corazzata di casa Microsoft. Dopo aver costruito “la console più potente di sempre” ed averla venduta a 499€, perché rimpiazzarla dopo appena 3 anni di vita? E se consideriamo anche Pro, nata addirittura già arretrata rispetto alla X, la domanda è solo una: ha avuto senso questa mid-gen? O forse è servita solo a salvarsi la faccia, dopo il disastro effettuato immettendo sul mercato nel 2013 due console che praticamente non riescono a tenere i 30 frame fissi in 1080p (la One addirittura a 720p), in un decennio in cui lo standard si sta spostando verso il 4K?

Queste le perplessità, i dubbi e perché no anche le accuse, rivolte agli artefici dell’attuale generazione, i quali si spera abbiano ormai imparato la lezione e possano così quindi “regalarci” un futuro più roseo. Perché sì, ciò che ci aspetta è nelle loro mani e nelle loro teste. Vedremo PlayStation 5 puntare ancor più forte sulla tecnologia VR? Sarà retrocompatibile, dopo l’ondata di remaster giunta sulla 4? E Microsoft, come si risolleverà dal tracollo subito in questi anni? Nuove esclusive di valore o punterà ancora su un’offerta multimediale su più livelli, andando magari a fondersi con Windows e quindi il PC?

Anche qua, lasciamo a voi la parola. Ancora non si sa nulla, quindi perché non sbizzarrirsi e provare ad immaginare dove ci porterà la nuova generazione? Nel bene e nel male, noi siamo curiosi di sentire opinioni e desideri, di sapere come i nostri lettori vorrebbero che il gaming si evolvesse. Diteci la vostra, discutiamone!

 

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

Annunci

State of Decay la Recensione

In attesa di State of Decay 2, uno dei più attesi titoli previsti per il 2018, andiamo a riscoprire il primo titolo ed il perché del suo successo.

State of Decay è un videogioco uscito originariamente per Xbox 360 e Pc, poi è stato riproposto in versione HD per XboxOne e ad oggi è tutt’ora presente nel catalogo dell’Xbox Game Pass. Oltre il gioco base sono seguiti due DLC Breakdown e Lifelife. Scopriamo insieme come un gioco, addirittura sviluppato a basso costo, sia diventato uno dei più apprezzati del genere.

La storia ci teletrasporta all’indomani di quella che sembra essere un’apocalisse zombie, la società sta collassando e i pochi superstiti cercano di organizzarsi e trovare la maniera di sopravvivere. In un certo senso si vive un senso di disorientamento soprattutto all’inizio, perché non è chiaro assolutamente come mai tutto questo stia succedendo e cosa si andrà a trovare avanzando nella storia.

Le dinamiche di gioco sono un misto tra il survival horror, open world esplorativo e arcade/action. Per fare un paragone, simile ad un GTA in un contesto zombie.

Potrete esplorare a piedi o in auto, da soli o in compagnia, scegliere un approccio silenzioso o aggressivo, ma la cosa importante da tenere a mente è quella che come vi muoverete e le scelte che prenderete, avranno un forte impatto sulla piega che la situazione prenderà durante il gioco. Essere rumorosi, potrebbe farvi trovare in pochi attimi circondati da una mandria di zombie, anzi un orda famelica, girare di notte con torce accese e corsa all’aperto potrebbe essere il modo migliore per finire fatti a pezzi. D’altro canto non è possibile fare tutto a piedi o lentamente, alcune volte sarà indispensabile girare in auto per fare scorte e provviste o determinate missioni troppo lontane per arrivare vivi a piedi.
Non finisce qui, in tutto questo macello non sarete soli, anzi potrete costruire dei vostri rifugi, scegliere il punto strategicamente che preferite per costruire la vostra comunità, dovrete espanderla, accogliere altra gente e renderla sicura ed operativa. Potrete controllare molti personaggi ognuno con statistiche o abilità differenti, cosi che potrebbe essere più adatto interagire con uno piuttosto che altro personaggio in diverse fasi del gioco.

La componente tensione horror è ben bilanciata, giocherete soprattutto nelle fasi esplorative con la tensione di finire sotto agguato in qualsiasi momento, se farete un passo falso o troppo rumore nel rovistare ad esempio in un armadio, gli zombi potrebbero fare irruzione e la cosa da non sottovalutare è che non sono tutti uguali, alcuni saranno pericolosissimi e in grado di farvi a pezzi in pochissimo.

Vi starete chiedendo e se dovessi morire cosa succederà?, semplice il personaggio che stavate utilizzando morirà per sempre. Quindi bisogna fare ben attenzione a come ci si comporta e alle giuste scelte gestionali, una grande comunità costerà molto in termini di mantenimento, ma sarà utile per supporto ed operatività, viceversa una piccola comunità sarà più semplice da gestire, ma più rischiosa in termini di sopravvivenza ai pericoli e forza lavoro. Probabilmente può sembrare scontata la scelta di avere una numerosa schiera di sopravvissuti, ma fate attenzione, il gioco va avanti anche quando non giocate, la gente consuma risorse, le strutture si deteriorano e le scorte finiscono. Quindi le variabili da considerare sono tante, a tante persone corrispondono tante scorte, tante scorte corrispondono a tanti pericoli.

Che dire, un grande gioco appassionante e coinvolgente, con due DLC che ne aumentano notevolmente la longevità. Ho spiegato sicuramente tanto, ma non è tutto, per conoscerlo affondo dovrete avventuravi nei suoi pericoli e ricompense. Se già lo avete giocato, spero che questo breve ripasso possa aver alimentato ulteriormente la voglia di questo atteso seguito e di tutte le novità e aggiunte che porterà con se.

 

Come sempre ti ricordo di Commentare, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

stateofdecay

Dark Souls Remastered in arrivo multi piattaforma

Stando ad un report di Kotaku UK, Dark Souls Remastered sarà annunciato nella giornata di oggi per tutte le piattaforme PC, Playstation, Xbox e Nintendo Switch.

Dark Souls Remastered sarà basato sul motore di Dark Souls 3 e godrà di un comparto tecnico migliorato,  supporterà il multiplayer fino a un massimo di sei giocatori su PC, PS4 e Xbox One, mentre la versione Switch dovrebbe essere in fase di sviluppo presso uno studio diverso.

Kotaku rivela che l’annuncio della versione Switch dovrebbe arrivare nelle prossime ore durante il “Mini Direct” previsto per oggi e potrebbe anche esserci la possibilità che Bandai Namco riproponga anche Dark Souls II e Dark Souls III su Switch, con la possibilità non confermata di un unico Bundle.
Secondo Kotaku UK l’uscita sarebbe prevista su tutte le piattaforme citate per maggio 2018. Comunque restiamo in attesa di eventuali conferme o smentite da parte di Bandai Namco.

 

Come sempre ti ricordo di lasciare un Commento, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

dark souls

Playerunknown’s Battlegrounds: nuova Patch Xbox One

Pubblicata la quarta patch per Xbox One e One X. L’aggiornamento risolve alcuni problemi tecnici e migliora le performance generali correggendo alcuni Bug presenti nel gioco.

Anche se non disponiamo ancora del changelog, dovrebbe esser stato risolto un bug relativo all’illuminazione, ottimizzato il machmaking e tutta la stabilità in generale dei server sul lato client/server, oltre ad un miglioramento dei controlli.

Risolto un problema all’interfaccia, dei bug causa di alcuni crash di gioco e aggiunta l’opzione per attivare e disattivare la musica.

Speriamo questo plachi gli umori della comunità Xbox che vorrebbero sempre più la stessa qualità di gioco proposta sulla versione PC.

 

Come sempre ti ricordo di lasciare un Commento, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

playerunknown-battlegrounds

 

Playerunknown’s Battlegrounds vendute oltre 30 milioni di copie

Playerunknown’ Battlegrounds da molti noto semplicemente come pubg ha venduto oltre 30 milioni di copie tra la versione PC e XboxOne. Si conferma il gioco più venduto dell’anno e mentre si vocifera sulla possibilità che arrivi su altre console , Aaron Greenberg di Microsoft ci fa sapere che è anche tra i 5 giochi a pagamento più venduti su Xbox Store. Gli altri sono Star Wars Battlefront 2, Call of Duty WW2, Cuphead e Madden NFL 18.

Sicuramente l’inserimento di pubg nelle preview di Xbox è stata una mossa vincente.

 

Come sempre ti ricordo di lasciare un Commento, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
”Scatena le tue Passioni”

591724A0-61FB-40DB-8423-C5D99FA4C977

Dragon Ball FighterZ open beta in arrivo

Siete pronti per il grande scontro?

Vecchi e nuovi giocatori stanno aspettando con ansia il 26 gennaio, giorno d’uscita ufficiale del gioco.

Intanto dal 14 al 16 gennaio sarà possibile provare il gioco in open beta, e se lo avete già prenotato potrete iniziare un giorno prima. La beta sarà disponibile per Ps4 ed XboxOne.

Quindi se qualcuno avesse ancora qualche dubbio, questa è l’occasione giusta per toglierseli.

 

Come sempre ti ricordo di lasciare un Commento, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

Dragon-Ball-Z-Fighter

Metal Gear Survive Open Beta in arrivo

 

Open Beta in arrivo

Konami ci ha voluto ricordare che a breve sarà disponibile l’open beta gratuita di Metal Gear Survive e precisamente a partire dal 18 gennaio fino al 21.
La beta sarà scaricabile dagli store Xbox e Playstation e permetterà di provare la modalità co-op con gli amici. Chi la giocherà otterrà in aggiunta un contenuto aggiuntivo nel gioco completo.
Vi ricordò che l’uscita del gioco completo è prevista per il 22 febbraio.

 

Come sempre ti ricordo di lasciare un Commento, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

99037D78-FB06-4131-B57F-443CAAEBD1B7