Hideo Kojima, omaggio a Guillermo del Toro

Il nostro grande Kojima, molto attivo sui social e abile stratega da tempo ormai nell’organizzazione della sua campagna marketing per l’atteso Death Stranding; dopo la recente vittoria agli Oscars del suo amico Guillermo de Toro, decide di omaggiarlo cosi:

Con uno scatto del personaggio proprio di Guillermo, rappresentato in Death Stranding.

Non ci sono particolari novit√† che svelano indizi sul videogioco, ma certamente vanno ad inserirsi nell’abile pubblicit√† studiata da Kojima per la sua creatura; fatta di poche informazioni, immagini e piccoli indizi di tanto in tanto sui vari social.

A chi piace?

 

CineVideogiochi
‚ÄúScatena le tue Passioni‚ÄĚ

deathstranding1

Annunci

Death Stranding: il cast si arricchisce ed aumenta il mistero

Il geniale Hideo Kojima continua con la sua campagna marketing misurata con il contagocce e mentre del videogioco continua a non sapersi quasi nulla, puntualmente emergono elementi che creano altre aspettative e arricchiscono l’alone di mistero misto a successo intorno al videogioco.

Cosi anche questa volta, non emergono nuove informazioni sul titolo, ma attraverso una foto pubblicata su Instagram proprio da Emily O’Brien, veniamo a sapere della sua partecipazione nel progetto insieme a Troy Baker. Mentre qualcuno ancora aspetta un annuncio ufficiale sulla partecipazione di Stefanie Joosten, la bella Quiet di Metal Gear V; veniamo a conoscenza di queste nuove aggiunte.

Quindi Norman Reedus, Mads Mikkelsen e Guillermo del Toro non saranno le uniche celebrità legate al videogioco, sembra proprio il caso di dire che Kojima stia facendo le cose in grande.

Quale sar√† questa Kojima “revolution”? di certo le aspettative continuano a salire.

Purtroppo non possiamo allegare la foto perch√© sembra sia stata rimossa….. che ci siano altri misteri sotto?

Secondo te, sarà veramente rivoluzionario questo Death Stranding?

 

CineVideogiochi
‚ÄúScatena le tue Passioni‚ÄĚ

deathstranding3

 

 

Death Stranding: anche i dettagli contano

Da quando è stato annunciato Death Stranding abbiamo ricevuto pochissime informazioni sul suo sviluppo e in generale su tutto il progetto stesso. Da subito acclamato e additato come il prossimo possibile titolo rivoluzionario, che vorrà colpirci e stravolgerci. Ancora non abbiamo visto un trailer, o potuto realmente posare lo sguardo su qualcosa di concreto e cosi, la comunità di Fan si attacca a qualsiasi cosa per farsi un idea su cosa stia succedendo.

E’ proprio il caso di dire che in questo caso i dettagli contano.

Hideo Kojima ha recentemente pubblicato sul suo account Instagram un’immagine di un controller DualShock 4, taggandola con hashtag come #gamedesign e #deathstranding. Sebbene nulla di tutto ci√≤ significhi molto da solo, sembra dare l’impressione che Kojima e la sua squadra stiano testando il gioco (o almeno parti di esso). Dopotutto, il DualShock nell’immagine √® acceso.

La scorsa settimana, lo stesso Kojima si mostrava sempre su Instagram e Twitter giocando con action figures, l’idea √® che possa prendere in giro alcune cose nuove, proprio come ha fatto in passato. Insomma sembra proprio che il geniale Hideo si intento a voler a tutti i costi creare mistero e suspense intorno a questo progetto.

Sicuramente c’√® l’idea di un grande piano marketing e in un certo senso la voglia di stupire il mondo videoludico ancora una volta, come fu per Metal Gear Solid.

 

Come sempre ti ricordo di Commentare, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
‚ÄúScatena le tue Passioni‚ÄĚ

deathstranding2

Fonte: gamingbolt

Death Stranding, tra il fumo si intravedono altre possibili indiscrezioni

Secondo alcuni rumor e l’interpretazione data ad un recente tweet di Stefanie Joosten, l’attrice stella nascente, pi√Ļ conosciuta in tutto il mondo dei videogiochi per il suo ruolo in Metal Gear Solid 5: The Phantom Pain, ovvero il cecchino silenzioso Quiet, sembra essere ancora coinvolta in qualche modo con la Kojima Productions nel suo nuovo progetto Death Standing.

L’attrice ha fornito il volto ed i movimenti in motion capture, nonch√© la voce per il personaggio Quiet nel 2015. e come dicevamo¬†sul suo profilo Twitter, recentemente ha condiviso numerosi scatti in bianco e nero senza contesto, reminiscenza se non identica a ci√≤ che √® stato visto nei teaser di Death Stranding.

Questa non √® la prima voce sul possibile coinvolgimento della Joosten nel titolo, anche se ad oggi non c’√® una definizione di quello che sar√† il videogioco finale, rimanendo in tema su possibili coinvolgimenti noti, le speculazioni includono anche nomi come Emma Stone che potrebbero essere collegati al progetto, ed il tutto si ricollegherebbe grazie ad un pezzo di arte condivisa sull’account Twitter ufficiale di Kojima Productions.

 

Come sempre ti ricordo di Commentare, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
‚ÄúScatena le tue Passioni‚ÄĚ

deathstranding1

Fonte: gamingbolt.com

Inizio test sul gameplay per Death Stranding

Hideo Kojima garantisce che i lavori procedono bene e rispettano i tempi previsti.

Durante una recente intervista concessa a Playstation Lifestyle, l’autore ha parlato di diversi aspetti legati al gioco e in particolare dello stato di avanzamento lavori. Kojima ha ammesso di aver volutamente fatto trapelare poche informazioni fino ad ora, ma al tempo stesso ha sottolineato come la fase di sperimentazione del gioco sia finita e di come adesso siano iniziati i primi test sul gameplay.

“Da dicembre 2016 non avevamo pi√Ļ pubblicato nuove informazioni, e molti fan iniziavano a preoccuparsi o a immaginare diverse cose, ma vi chiedo di stare tranquilli. Attualmente abbiamo superato la fase di sperimentazione e stiamo passando a quella successiva, stiamo testando la risposta del nuovo gameplay”.

Non resta che sperare per il meglio, probabilmente il gioco uscirà nel 2019. Comunque ricordiamoci che a fine anno Kojima ci ha preannunciato che nel corso del 2018 riceveremo un annuncio sorprendente.

 

Come sempre ti ricordo di lasciare un Commento, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
‚ÄĚScatena le tue Passioni‚ÄĚ

CC5BF3C8-E2AF-430F-B9B2-1FC01C90BF73

Fonte: gamingbolt.com

Metal Gear Solid un tuffo nel passato

Il fascino del retrò

Nell’ormai lontano 1998 se si considera il divario tecnologico che ci separa, veniva rilasciato Metal Gear Solid. Sviluppato dalla Konami sotto il genio creativo di Hideo Kojima, si tratta di uno dei giochi che hanno rivoluzionato un era, facendo da apripista ed ispirazione per nuovi titoli e nuovi modi di concepire il gaming.

Basta pensare alle moderne campagne in cui si coinvolge sempre di pi√Ļ il giocatore in un gameplay cinematografico, dove oltre ad essere protagonisti al tempo stesso si √® spettatori di una storia narrata come quasi si vedesse un film ed oggi ripensando a Metal Gear Solid si pu√≤ trovare una delle risposte su dove tutto questo possa esser cominciato. Notevole non solo nelle riprese, inquadrature e sequenze cinematografiche, ma anche con sceneggiatura e colpi di scena degni di un film da Oscar.

Metal Gear Solid introduceva la rivoluzione che portava tutto questo, il gioco di spionaggio con un coinvolgimento emozionale senza precedenti, che a mio parere rimane una delle storyline migliori di tutti i tempi.

Un gameplay molto realistico per i tempi ed intuitivo, che mescolava brillantemente azione e narrazione, dando vita oltre tutto al nuovo genere di gioco denominato Stealth Action.

Questo articolo √® dedicato ai nostalgici come tributo al buon gaming, e allo stesso tempo vuole essere un invito per nuove generazioni a mettere da parte l’aspetto grafico sicuramente datato per gli standard moderni, e provarlo come un esperienza nuova che vi assicuro non tradir√† le vostre aspettative.
Immaginate di approcciarla come fosse un buon film che non invecchia mai.

 

Come sempre ti ricordo di lasciare un Commento, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”