DISCUTIAMONE: Kratos è cambiato, perché un successo?

gow1

Kratos è cambiato, uno slogan che racchiude tanto significato.

Cosi voglio iniziare questa riflessione, sul perché quest’ultimo God of War è riuscito a stupire tutti; pubblico, critica e addirittura addetti ai lavori.

Credo che la chiave sia proprio il cambiamento, quest’aggiornamento nel modello e lo stile di gioco ai nostri giorni è uno degli elementi chiave che hanno determinato questo successo e mi chiedo, ma è tutto qui? secondo voi?

Molte persone attribuiscono all’elemento gameplay, il motivo di questo successo, trovare un gameplay attualizzato, in linea con altri giochi del genere, ha fatto si che piacesse; ma secondo me non è cosi semplice. Anzi sicuramente il nuovo gameplay, moderno e attuale è un fattore che contribuisce ad arricchire il gioco, ma io ho trovato e riassunto tutto questo successo, in un elemento, la narrazione.

La narrazione è quel plus che enfatizza tutti gli altri aspetti ed elementi del gioco; dal gameplay, alla storia o alla grafica e lavoro tecnico stesso. Voglio spiegare bene cosa intendo per narrazione, non soltanto la trama o storia, ma proprio il modo come viene raccontata, come sono state magistralmente fuse le scene d’intermezzo, come la componente del viaggio tra padre e figlio, diventi proprio un racconto tra i due personaggi. Il gioco piace perché senza che il videogiocatore se ne accorga, riesce a trasportarlo veramente in questo viaggio, fatto di scoperte, sorprese e il continuo conoscere questo rapporto tra il padre e il figlio.
Kratos è un personaggio rinnovato, in realtà assolutamente diverso rispetto gli altri God of War; lui stesso è stato artefice di questo cambiamento e ha voluto diventare una persona diversa. Effettivamente questi elementi psicologici ed introspettivi ci fanno conoscere un nuovo Kratos e qui torniamo all’aspetto del cambiamento, che a questo punto viene costruito in una narrazione progressiva, supportata dalla tematica del viaggio. Questo viaggio è psicologicamente il miglior espediente possibile, che Studio Santa Monica ha saputo utilizzare, per poterci costruire tutta l’esperienza e lasciatemi dire, ci è riuscita alla grande.

god4

Nel viaggio conosciamo il nuovo Kratos, ci vengono introdotti tanti nuovi elementi e viviamo proprio questa sensazione di scoperta che ci coinvolge sempre più. Inizialmente può sembrare quasi banale la storia, ma uno dei suoi punti di forza è proprio questo, iniziare il viaggio non sapendo nulla di cosa aspettarsi.
I colpi di scena ed il collegamento con il passato di Kratos, in tutto ciò forniscono un ottimo legame per tutti i fan storici della saga; anche se per come è strutturato è un titolo, che risulta godibile a tutti, vecchi e nuovi fan.

E’ tutto qui il segreto del successo?

Non solo, come ho detto il segreto sta nel cambiamento ed ora voglio tornare proprio sul gameplay. Perché è cosi vincente?, se ci pensiamo bene è simile a tanti giochi attuali, ma secondo me c’è una cosa che particolarmente lo rende vincente; sto parlando della semplicità. Per me la semplicità è tutto, riesce a rendere il giocare un elemento di relax, invece di trasformarlo in un qualcosa di stressante. Certo ci sono i vari livelli di difficoltà che rendono il tutto impegnativo, ma con semplice non intendo quindi il grado di difficoltà, ma proprio l’immediatezza con cui si riesce a giocare. L’immediatezza è stato il cavallo di battaglia storico di God of War, telecamera fissa, scorrimento in avanti e ammazza tutto. Bhé, secondo me sono riusciti a mantenere la stessa sensazione, pur attualizzando il concetto di telecamera e gestione dei comandi. Non finisce qui però, quest’immediatezza del gameplay è perfettamente fusa nella narrazione e qui mi ricollego alle riflessioni di prima.

Sostanzialmente giocando si vive lo stesso svago dei vecchi GoD, ma con la sensazione di giocare un Horizon Zero Dawn per fare un esempio, o un L’Ombra della Guerra; c’è stato un passaggio da un concetto antico di gioco, quasi platform, alla modernità, mantenendo comunque quella sensazione classica del gioco. Il tutto condito da una profondità narrativa, molto più importante e studiata.

Credo sia evidente di come dietro questo grande lavoro c’è stata la voglia di costruire delle nuove basi su cui sviluppare altri capitoli. Senza dubbio sarà un’altra trilogia, magari non i cinque titoli di cui si è parlato in questo periodo, ma certamente l’avventura non finirà presto.

god2

Ora come avete letto, non sono voluto entrare nell’analisi del gioco tecnica, o visiva, non era questa una recensione, in realtà proprio perché molto colpito dall’intensità di questo “viaggio”, ho voluto ragionare sulla ragione del successo di questa esperienza e spero possa aver trovato un riscontro in voi che state leggendo.
In conclusione, bisogna proprio ribadire Kratos è cambiato e menomale! Grazie Studio Santa Monica.

Amici sarei curioso di sapere la vostra opinione in merito, se volete lasciate un commento per fare due chiacchiere.
Alla prossima.

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

Annunci

Kratos ed il Guanto dell’Infinito: un Easter Egg permette di sbloccarlo

Recentemente degli utenti di Reddit hanno scoperto un Easter Egg dedicato ad Avengers Infinity War.  Vi piacerebbe ottenere il Guanto dell’infinito?

Grazie a una quest speciale assegnata da Sindri, questo è possibile.
“Attenzione possibili Spoiler”

Durante la quest Family Business assegnata da Sindri si potrà trovare un talismano chiamato “Shattered Gauntlet of Ages”. La descrizione dell’oggetto recita: “Un’antica reliquia di Hel viene ritenuta troppo potente per rimanere integra, i frammenti della sua antica forza giacciono sparsi per i regni”

Approfondendo si finisce per scoprire che il gioco contiene 6 incantesimi sparsi nei regni, che sono paralleli alle Infinity Stones trovate nell’universo Marvel.
Eccoli di seguito: (a sinistra nome incantesimo e a destra l’equivalente stone del mondo Marvel):

  • Andvari’s Soul – Soul Stone
  • Njord’s Temporal Stone – Time Stone
  • Eye of the Outer Realm – Space Stone
  • Ivaldi’s Corrupted Mind – Mind Stone
  • Asgard’s Shard of Existence – Reality Stone
  • Muspelheim Eye of Power – Power Stone

Quando tre di questi incantesimi epici vengono incastonati nel guanto si ottiene una grande ricompensa: la versione di Kratos del Guanto dell’Infinito, che vi permetterà di sparare raggi viola dal pugno. Ad inizio Notizia vi abbiamo lasciato il video.

Chi affronterà la sfida? fatecelo sapere nei commenti.

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

god1

Fonte: reddit
Fonte: everyeye

Kratos è cambiato, cosa aspettarci dal nuovo God of War

gow

Cari amici di CineVideogiochi, vi premetto che questa non è una recensione, ma più che altro vuole essere una breve panoramica sul ruolo di Kratos in questa nuova avventura e su alcune anticipazioni, che vi aiutino a capire meglio cosa aspettarsi.

Da dove siamo partiti?
Ricordiamoci come milioni di gamer acquistarono una nuova e lucente playstation 3 solo per scoprire se l’allora Dio della Guerra, sarebbe riuscito ad uccidere suo Padre Zeus. Quindi dopo altri 8 anni è scontato, come altri milioni di gamer acquisteranno una Ps4 solo per il nuovo capitolo della vita del nostro semi-Dio preferito.

Ora bando alle ciance ed entriamo nel vivo della questione; Kratos è cambiato. Cambia in primis l’ambientazione storica, che dalla buon vecchia cara antica Grecia, ci fa spostare in un’ambientazione più Fredda e infida come quella Nordica.
Ma i ragazzi di Santa Monica Studios non si sono fermati qui con i cambiamenti, dando un volto totalmente nuovo al nostro protagonista e donandogli un ruolo; apparentemente inappropriato di Padre, che si manifesterà per tutto il nostro lungo viaggio, donandoci un introspettività molto più profonda e viva di quello che abbiamo visto in tutti e 3 i precedenti capitoli.

Atreus, il figlio di Kratos, dovrà crescere velocemente per stare al fianco di un padre sempre impegnato ad uccidere i propri nemici a suon di colpi d’ascia, che tra le altre cose, se tirata nel modo giusto, riuscirà a congelare i nemici dando vita a combattimenti corpo a corpo quasi mai visti fin ad oggi nella saga.

gow1

E allora Atreus che aiuto potrà darci?
Se usato con intelligenza e tempismo , egli potrà con le sue frecce distrarre e stordire i nostri nemici dando un ottimo aiuto al Padre, che a tal proposito confida enorme fiducia in lui, ma sempre con sguardo cinico e attento a tutti gli errori che commetterà.

Insomma, meno sanguinario ma più riflessivo , il nuovo Kratos piace e convince per carattere , un aggressività più pacata ma sempre attenta a ricordare ciò che contraddistingueva i propri combattimenti nell’antica Grecia e complice di questo grande cambiamento; il rivoluzionario gameplay, che cambia per sempre il modo di combattere per come lo conoscevamo, però mantenendo sempre lo stesso movimento di azione frenetico e conciso, che contraddistingue lo stile di God of War.

Ci fermiamo qui senza aggiungere altro, è un gioco che si vende da solo sia per chi ha passato ore davanti alla ps2 e ps3 scalando l’olimpo e sia per chi è la prima volta che si avvicina a questo titolo, facendolo restare una delle pochissime esclusive “must have” della console giapponese.

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

God of War: al termine del gioco si potranno rivisitare alcune zone

Il game director di God of War Cory Barlog, è in viaggio per un press tour, nonostante questo riesce a tenerci aggiornati attraverso twitter con notizie e anticipazioni interessanti. Come questo suo ultimo tweet che ci da una gustosissima anticipazione sul gioco:

A quanto pare, al termine del videogioco sarà possibile tornare in alcuni dei luoghi già visitati in precedenza, non sappiamo se saranno tutti, nemmeno quale sia la modalità che permette di fare ciò, ne che impatto avrà questa novità sulla progressione della storia. Certamente è una novità assoluta per la serie, in un certo senso fa percepire un respiro di freschezza sulle dinamiche del gameplay.

Eravamo già venuti a conoscenza di un’altra importante modifica alle strutture classiche della serie, come l’abbandono della telecamera fissa e una nuova gestione delle inquadrature.

Ad oggi sicuramente questa notizia farà molto piacere a chi si propone l’obiettivo di completare tutte le attività possibili e raccogliere ogni collezionabile previsto.
Concludendo non resta che scoprire come verrà gestita questa possibilità, se ad esempio a fine storia principale ci sarà una libera esplorazione del mondo di gioco, certo in ogni caso rimane un ottima cosa.

Ricordiamoci che domenica sera, prima della puntata di Family Guy (I Griffin) che andrà in onda in USA, verrà trasmesso un lungo spot di 60 secondi. L’appuntamento rimane confermato per il 20 aprile.

 

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

gow1

Il papà di God of War e Twisted Metal chiude il suo studio

Attraverso il suo profilo Twitter, David Jaffe, il creatore di God of War e Twisted Metal, ci informa che il suo studio Bartlet Jones Supernatural Detective Agency chiude i battenti.

Purtroppo le cose non andavano bene già da tempo, c’erano già stati diversi licenziamenti ed era stato cancellato un grosso progetto a cui lo studio si stava interamente dedicando. La possibilità era nell’aria e cosi alla fine la triste notizia.

Speriamo David e i suoi collaboratori possano trovare presto un nuovo impiego, certo è che questa notizia ci ricorda come il mercato oggi sia altamente concorrenziale e ci sia sempre più la necessità di essere competitivi e proporre materiale di successo che piaccia al pubblico.

Cosa ne pensate?

 

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

david jaffe

 

God of War: no al Season Pass

No al season pass, arriva la conferma via twitter da Cory Barlog il director del gioco.

Nella stessa occasione ha ribadito che per avere maggior informazioni sulla storia e i personaggi, i fan dovranno aspettare l’uscita del gioco. In più dice di aver appena completato un’altro playthrough trovandolo eccezionale, ovviamente sa di essere di parte e lascia la parola al futuro giudizio dei fan.

God of War è atteso nei prossimi mesi, è una delle più acclamate esclusive playstation degli ultimi anni.

Trovo ammirabile la scelta di non uscirsene con il Season Pass e in un certo senso restituire ai giocatori quella sensazione di un tempo, quando compravano un gioco e sapevano di avere tra le mani un esperienza completa senza costi aggiuntivi (speriamo!).

 

Come sempre ti ricordo di Commentare, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

godofwar