Skip to content

DISCUTIAMONE: State of Decay 2, alla fine vale la pena?

Condividi

sod2c

È passato 1 mesetto circa dalla sua uscita, criticato, amato, pubblicizzato più o meno che sia, cosi oggi voglio tirare qualche bilancio e parlarne insieme a voi partendo dalle mie riflessioni.

Da dove partire?

Io vorrei cominciare con una premessa, perché leggo come tutti voi tanti articoli in generale sul mondo dei videogiochi e spesso mi trovo a pensare, che troppo frequentemente il giudizio dato sui videogiochi in generale sia viziato da due elementi formali; che sono “la fretta” e “gli sponsor”.

Per fretta mi riferisco alle recensioni lampo, date ancor prima dell’uscita ufficiale, magari basate proprio sulle poche ore di gioco, con le copie in anteprima spedite ai recensori “major”, per fargli fare l’articolo anticipando l’uscita di qualche giorno. Oppure mi riferisco a tutti quegli articoli creati come consigli per gli acquisti, magari mascherati da altro, ma che servono a questo scopo.
Ho reso l’idea? Mi spiego meglio, ma come si fa a capire veramente un videgioco in qualche ora giocata con l’imbuto?, con la fretta di doversi sbrigare a scrivere l’articolo da far uscire prima degli altri e quindi mi chiedo, come si può realmente capire un gioco, apprezzarlo, oppure no, in così poco tempo e poi poter essere obiettivi nel descriverlo e giudicarlo, spiegandolo a chi dovrà andarlo a compare, magari proprio in funzione del giudizio letto.
Insomma la domanda è, se io da fan devo giocare ore e ore per capire realmente un videogioco, perché poi mi faccio influenzare da chi ne parla dopo appena un occhiata? Vale solo per me?

Comunque Tutto questo si ricollega al secondo elemento, “gli sponsor” e da qui nasce la domanda che da sempre tutti ci facciamo, questi articoli saranno obiettivi? oppure i giudizi sono comprati dalle pubblicità?
Ma le domande non finiscono, come ad esempio perché vengono stroncati dalle recensioni solo giochi con un basso investimento promozionale? Vi ricordate un solo gioco molto pubblicizzato di cui si è parlato male?
Alla fine questa mia premessa prima di parlare di SoD2 è più che altro l’articolo nell’articolo, ma che affronta il nocciolo della questione.
State of Decay 2 è vittima di questi fenomeni? Vale la pena giocarlo?

sod2b

Quindi passiamo a SoD2, io ho voluto giocarci ampiamente prima di decidere di volerne scrivere e non terrò minimamente conto dei giudizi dati da tutta la critica fino ad oggi, ma come sempre scriverò basandomi sulle mie impressioni personali.

Ci sono tre parole che riassumono tutta l’esperienza di SoD2: “tecnica”, “storia” e “gameplay”.

Riguardo la tecnica purtroppo il lavoro rispetto gli standard attuali, lascia davvero a desiderare, ma non mi riferisco solo alla grafica scadente, bensì sull’infinità di bug e problemi strutturali di cui il gioco è pieno. Troppi per spiegarli tutti qui, ma tra questi e la grafica ai livelli dell’xbox 360, fanno si che secondo me il pubblico dovrebbe recarsi negli studi Microsoft a bastonarli. Qualcuno starà pensando alla solita scusa, il gioco nasce come progetto sconosciuto, basso costo, non è un tripla A ecc… ecc…, però nel momento in cui Microsoft ne ha acquisito la testata e lo ha pubblicizzato come una delle esclusive più attese del 2018, allora non ci sono più scuse. Il gioco doveva essere rifinito adeguatamente.
Come se God of War su ps4 fosse uscito con la grafica della PlayStation 3, la gente lo sarebbe andato a spaccare sui banconi dei vari gamestop e compagnie varie.

Qui voglio aprire una parentesi (a me il gioco piace!), lo chiarisco per chi sta pensando eccone un’altro che parla e pensa solo alla grafica…

Però prima di parlare del perché mi piace, torniamo alle tre parole, la seconda è “storia” e qui mi chiedo quale storia?
È ridicolo, che anche qui sono riusciti a fare un lavoro ridicolo (reso l’idea? Ridicolo!) Qualcuno ha capito quale è la storia? Nel senso d’accordo c’è un senso nel gioco, ma si tratta giusto di quello, un senso. Possibile che ancora un esclusiva così attesa, pubblicizzata come l’esclusiva Microsoft tanto desiderata, sia riuscita a rimanere in uno stato cosi semplicistico?

A questo punto, dopo tutte queste criticità; viene il “gameplay”.
A mio parere riesce veramente a colpire nel segno, anzi va oltre, è talmente ben sviluppato che riesce ad oscurare parzialmente anche gli altri due aspetti negativi. Sostanzialmente se siete gente che non basa tutto sulla grafica o sull’epicità o filo logico che può avere una storyline, ma vi interessa il divertimento, questo SoD2, vi farà divertire. Rende bene l’idea dell’ambientazione survivalista post apocalisse zombie e vi regala ore d’intrattenimento in serenità.
Alla fine è questo che dovrebbe contare in un videogioco, il “divertimento” e proprio per questo penso che il gameplay in un videogioco sia l’elemento fondamentale.

sod2a

La sola grafica, ambientazione o storia non bastano a creare l’esperienza che da la voglia di continuare a giocare, mentre il gameplay ben fatto riesce a mantenere incollati.
Certo non è un gioco con una longevità elevatissima, perché dopo un po anche facendo nuove partite diventa ripetitivo e le variabili non sono moltissime. Però certamente vale il rapporto qualità prezzo.
In particolare se siete amanti degli scenari a tema fine del mondo e zombie, qui troverete soddisfazione. Nota negativa, forse il livello di difficoltà è un pelo troppo semplice, conoscendo un minimo le dinamiche, diventerà molto semplice sopravvivere e avere risorse sempre a sufficienza.

A questo punto non saprei che altro dire, infondo non voglio fare una recensione, ma più che altro una riflessione sulle criticità dl gioco, rapportate alla domanda se alla fine, dopo tutto, vale la pena giocarlo e la mia risposta è si.
Consigliato soprattutto se possessori di Xbox Game Pass, con un mese di abbonamento a 10 euro, ve lo stragiocate alla grande.

Ovviamente questo è un mio spunto di riflessione, potete essere o non essere d’accordo, fatemi sapere la vostra opinione.

Alla prossima.

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: