Skip to content

DISCUTIAMONE: Colonne sonore dei videogiochi

Condividi

Sgancio subito la bomba: qual è secondo voi la miglior colonna sonora di sempre di un videogioco?

Questo lo lascio decidere a voi, io personalmente non me la sento di fare classifiche. La mia intenzione qui è di parlarvene, discutere dell’importanza che ha la musica nei videogame; sia quando è protagonista, sia quando è accompagnatrice ed a volte quasi silente. In più, voglio anche accennarvi i compositori che vi hanno lavorato, almeno quelli per me più importanti; nomi noti, ma molto spesso dimenticati od addirittura sconosciuti alle “masse”. Ricordo che l’articolo vuole essere il più possibile informale; il mio obiettivo è portarvi le mie impressioni e le mie idee riguardo il tema in questione, cercando di creare spunti di discussione analizzando ed argomentando però sia elementi soggettivi che fattori anche più che oggettivi. Qua, più delle altre volte, a parlare sarà la mia esperienza personale; ci sono tante, troppe colonne sonore eccellenti, per forza di cose qualcuna me la sono persa.

Direi di iniziare con i pezzi da 90. Colonne sonore e compositori che sanno imporsi, con un ruolo simile ad un personaggio ben più che secondario. Nobuo Uematsu non poteva che essere il primo, autore soprattutto della “voce” dei Final Fantasy classici (sì, ormai anche quelli dal VII al X vanno considerati così), quando ancora i personaggi non erano doppiati, ed sotto molti punti di vista erano le sue opere a parlare per loro. Chiunque abbia giocato anche solo un titolo della serie della ex Square Soft, sa benissimo di che si parla. Magia, cuore, vita e morte nelle arie del compositore giapponese; sempre con un pizzico di quella che potremmo definire follia geniale, scintilla che ha portato ad accendere un fuoco che noi videogiocatori non dimenticheremo mai.

Ora facciamo un salto in occidente, almeno per quanto riguarda la nazionalità del compositore; ovvero Harry Gregson-Williams. Scelto da Hideo Kojima per dare un’impronta più hollywoodiana al suo Metal Gear Solid 2 Sons of Liberty, da allora ha orchestrato pezzi stupendi, che hanno accompagnato Solid Snake e Big Boss (e quindi anche noi, vero Venom?) nella loro epopea dal 2001 al 2015.

Restando sempre dalle “nostre” parti, un altro colosso della musica dei videogame è Jeremy Soule; autore delle colonne sonore degli ultimi tre The Elder Scrolls, Neverwinter Nights, Dungeon Siege, Star Wars: Knights of the Old Republic, dei videogiochi di Harry Potter e molto altro ancora. Credo che tutti quelli che stanno leggendo questo articolo, avranno almeno una volta nella loro vita giocato a Skyrim. Pensate alla colonna sonora, all’accompagnamento che vi ha dato mentre giravate in lungo e in largo quella regione di Tamriel. Ecco, come potete leggere sopra, è solo una parte dei capolavori che ci ha regalato quest’artista.

Un caso particolare, per me, è Yoko Shimomura. Non ho mai avuto la possibilità di giocare i vari Kingdom Hearts, ma ovviamente mi è giunta voce della qualità delle musiche nei capolavori di Nomura. Personalmente, invece, ho adorato la colonna sonora di Final Fantasy XV, a lei affidata; meritava per questo quindi di essere menzionata tra i “grandi”.

Oltre i titoli su cui hanno lavorato questi grandi Maestri però, tanti, tantissimi altri giochi hanno musiche d’eccellenza, spesso geniali ed uniche. Undertale, ad esempio. La follia creativa di Toby Fox (creatore del gioco e musicista, quindi anche autore delle musiche) ha creato qualcosa che consiglio a tutti di provare. Ma se questa sa avere dei temi “impattanti” sul giocatore, tante altre opere sono molto più sottili e dolci nel coinvolgere ed emozionare l’utenza, come ad esempio i giochi di Fumito Ueda. Ico, Shadow of the Colossus e l’ultimo The Last Guardian, in cui la musica è quasi parte dell’ambientazione magica in cui sono ospitati. Passando da un opposto all’altro, non posso ignorare le colonne sonore ed il sound design dei Silent Hill; come anche la resa western di Red Dead Redemption o le musiche spaziali dei Mass Effect. Ben più indietro nel tempo, arrivando in ambito Nintendo quando noi eravamo bambini, ricordo musiche come quelle dei Pokemon o degli Zelda; complesse nella loro semplicità, ma magiche ed immortali.

Finora abbiamo parlato di colonne sonore sempre ben presenti, che ci hanno fatto da spalla, emozionato ed accompagnato per ore e ore nei più disparati mondi virtuali. Ma, per mia esperienza, voglio lanciarvi una piccola domanda-sfida: e se anche il silenzio facesse da musica per le nostre avventure? Sembra assurdo, ma rifletteteci. Io, dalla mia appunto, ho ore ed ore nei Souls; posso dirvi che sì, ci si sente soli, nudi di fronte al pericolo e ad un universo a noi ostile. Un silenzio immersivo e quasi inquietante, salvo poi esplodere in stupende musiche durante le bossfight. Anche qua potrei citarvene troppe, ma vi basti sapere che Motoi Sakuraba (Souls e Tales Of) e Yuka Kitamura hanno fatto un lavorone, sia riguardo i temi orchestrali che lavorando fianco a fianco con il creatore della serie, Miyazaki, nel creare tale sound design così particolare.

Potrei dire che queste sono le mie prime “scelte”, per descrivere quanto sia importante e di qualità la musica nei videogiochi. Non saprei fare una classifica, perché tutte mi hanno emozionato mentre le sentivo, mentre vivevo le avventure per le quali sono state scritte. Mi hanno accompagnato in mondi fuori di testa, e mi hanno fatto sentire parte di essi.

Tornando a voi, è questo il vero quesito. Qual è stata la migliore per voi. Prima vi ho chiesto “di sempre”, ma il mio intento “segreto” era anche di farvi capire che non è possibile metterne una sopra tutte le altre. Si può fare a livello personale, a seconda del momento; ma non può valere per tutti, in assoluto. Ed è questo che voglio sapere; quale in questo periodo, per voi, è la colonna sonora di un videogioco che più vi è rimasta nel cuore. Quella che riascoltereste ora, quella della quale ricordate meglio le emozioni che vi ha fatto provare.

Ed un ultima domanda-sfida: dove sarebbero arrivati, certi giochi, con delle colonne sonore soltanto mediocri? Avrebbero avuto lo stesso successo?

CineVideogiochi
“Scatena le Tue Passioni”

colonnevideogiochi

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: