Skip to content

NINTENDO LABO: il futuro è oggi!

Condividi

Crea, Gioca e Scopri, il mantra e la filosofia guida che ispira l’approccio del Nintendo Labo al mondo, uno nuovo modo di volersi relazionare con le persone mai visto prima.

Cosi Nintendo stupisce tutto il mondo videoludico con l’annuncio del suo imminente Nintendo Labo, qualcosa di mai visto, qualcosa che sarà destinato a cambiare il concetto stesso di gaming.

labo

Un prodotto innovativo che fin da subito si mostra per quello che vuole essere e per il target principale di suo maggior riferimento. Prima di proseguire sulle riflessioni di cosa potrà rappresentare, capiamo di cosa si tratti nello specifico.

Si tratta di usare la fantasia, si tratta di viaggiare insieme a “Mary Poppins” all’interno di dipinti e mondi immaginari, si tratta di scoprire il mondo di “Narnia“, si tratta di volare all’isola che non c’è alla scoperta di nuovi modi inesplorati di concepire il videogioco.
Esempi forti quelli che utilizzo ma che nella mia testa hanno subito stimolato le possibili idee e applicazioni che questo Nintendo Labo potrebbe offrire ed aprire per il futuro. In primis permette di poter abbinare l’immaginazione a qualcosa di concreto e tangibile, permettere ad un bambino che si diverte nella sua stanza a combattere con super Robot, immaginando di pilotarli guardando i cartoni animati, di poter unire questa fantasia alla realtà visiva di pilotare ed essere lui stesso davvero il suo Robot; di poter sognare di fare corse spericolate in motocicletta o di costruire il suo pianoforte per poterci suonare. Quanti bambini da piccoli disegnano su un foglio i tasti della loro tastiera immaginaria, per suonarci e nella loro mente immaginare grandi suoni e melodie. Io guardando il video di lancio del Labo ho come visto nella mia mente un film i cui alla Nintendo si sono detti perché quel disegno non lo facciamo diventare realtà, perché quei suoni non li facciamo sentire davvero, perché allora non facciamo proprio costruire il pianoforte? e da questa domanda ne sono nate tante altre, perché non lo facciamo pescare dentro camera sua? e perché non lo facciamo diventare lui stesso un robot?

labo2

Io l’ho voluta immaginare cosi la progettazione, una sorta di casa di babbo natale dove ogni anno vengono inventati e costruiti i regali per ogni bambino. Magari non sarà stato tutto cosi, ma di certo si saranno detti facciamo sognare le persone, ed apriamo la strada a un evoluzione o forse una rivoluzione del concetto stesso di videogioco, rendere il digitale qualcosa di reale e palpabile con mano.

Cominci a farti un idea?
Sono stato colorito e fantasioso in questa introduzione, ma volevo fosse un viaggio introduttivo alla scoperta dell’offerta di questo Nintendo Labo, un set composto da fogli di cartone, colori e nastri che permettono la costruzione di attrezzature ed oggetti reali, fatti letteralmente di cartoni e cartoncini, colorati e personalizzati a proprio piacimento.

Ti stai chiedendo e la rivoluzione?
In queste costruzioni si adatterà il Nintendo Switch, che trasformerà questa costruzione in un qualcosa di reale, gli darà vita, trasformerà il manubrio della motocicletta in una vera motocicletta, vi teletrasporterà con la vostra armatura robotica dentro lo schermo interagendo con lo scenario. Tante possibilità e una possibile evoluzione da qui ai prossimi anni sbalorditiva. Non parliamo di realtà virtuale, meglio, parliamo di realtà nel virtuale, una fusione di due mondi, pensata principalmente per i giovani, dai più piccoli ai più grandi! Facile da utilizzare, immediato ed immersivo!

Ancora non avete capito?
Prendete i cartoni, li assemblate costruendo la cosa che vi piace, la colorate, la personalizzate, la immaginate e poi inserendoci lo Switch, diventerà interattiva e viva, funzionale.

Una nuova era che avvicina tutti al mondo videoludico, facendogli abbandonare questo suo essere quasi qualcosa relegato a certe persone e non comprensibile, diventà un appendice dell’immaginazione. Quello che a me stupisce particolarmente è tutte le applicazioni e possibilità che potrà generare questo modo di concepire il videogioco. Oltre tutto rendendogli una funzione istruttiva e veramente formativa per i bambini, li immerge in un mondo da piccoli capace di fargli sviluppare attitudini e capacità mai pensate qualche decennio fa.

Questa è l’innovazione, andando avanti con il progresso si può fare sempre di più, perché sul presupposto della conoscenza si possono immaginare cose mai viste e ancora altre e cosi via. Pensate 100 anni fa i computer erano qualcosa di inconcepibile, poi ci sono state tante scoperte che hanno messo le persone in condizione d’immaginarne delle nuove mai viste e da questo presupposto altre ancora e via discorrendo. Questo Labo per me è figlio del progresso, fra 10 anni magari potremo avere videogiochi olografici in cui noi stessi interagiremo nel loro interno e scenario, ad esempio con armi in mano appena costruite, o enigmi da risolvere in cui dovremo costruire la soluzione al momento. Insomma, infinite possibilità scaturiranno da questa idea innovativa e d’avanguardia.

Concludendo questo Nintendo Labo è destinato ad innovare, a fare tendenza e soprattutto ad ispirare. E’ certamente la riprova che il futuro è oggi! non domani e noi non dobbiamo limitarci nei nostri sogni, un videogioco stesso può essere ispirazione e fantasia per raggiungere tutti i nostri obiettivi.

 

Come sempre ti ricordo di Commentare, la Tua Opinione Conta!

CineVideogiochi
“Scatena le tue Passioni”

labo1

Annunci

1 Comment »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: